credere
verbo

coniugazione

  1. (regge una subordinata oggettiva o discorso diretto) avere una determinata opinione o convinzione, essere di un certo parere
  2. (con la preposizione in) avere fede che una determinata cosa esista o sia vera, ritenere vero
    • qualcuno crede in Dio e non nelle persone mentre altri credono nelle persone ma non in Dio
    • gli antichi greci credevano in molti dei"
  3. (per estensione), (con la preposizione in) riporre la propria fiducia, avere fiducia (in)
  4. (con la preposizione a, o comunque con complemento di termine) accettare come vero qualcosa che si sente, apprende etc., non dubitare
    • crede a tutto quello che gli si dice
    • ti prego, credi alle mie parole
    • non mi crede
  5. (gergale), (assoluto, in frasi negative) restare meravigliati, stupiti
sillabazione
cré | de | re
pronuncia

(IPA): /'kredere/

etimologia

dal latino credere#Latino|crēdĕre, infinito presente attivo di credo#Latino|credo, dallo stesso significato, dal proto-italico *krezdō, discendente del proto-indoeuropeo *ḱred dʰeh₁-, ovvero "mettere il cuore in" e dunque "affidare, affidarsi, avere fiducia in"; a sua volta composto di *ḱḗr, "cuore", stessa radice del latino cor, e *dʰeh₁-, "mettere, stabilire", stessa radice del latino facio e dell'inglese do#Inglese|do

sinonimi contrari parole derivate proverbi e modi di dire traduzione
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.005
Dizionario italiano offline