scalare
aggettivo

scalare m e f sing (pl: scalari)

  1. che procede, e in particolare che sale, in modo graduale ma costante, con una progressione lenta ma continua e intervallata da brevi pause
  2. (matematica), (fisica) di grandezza fisica descritta dal solo numero che ne esprime il valore; elemento di un campo

sostantivo

scalare m sing

  1. (matematica), (fisica) grandezza fisica descritta dal solo numero che ne esprime il valore, senza indicazioni su direzione o verso; elemento di un campo

verbo

coniugazione

  1. salire al di sopra di qualcosa, per mezzo di una scala
  2. (per estensione) salire al di sopra di qualcosa, con fatica e sforzi, in particolare detto di montagne o altri ostacoli verticali
  3. disporre secondo un ordine decrescente
  4. fare diminuire lentamente ma progressivamente, per gradi, tramite intervalli continui
  5. (economia) detrarre da un ammontare dovuto una certa somma, ad es. perché già versata in precedenza o perché altrimenti detraibile
  6. (trasporti), (di navi, aerei etc.) fare scalo
sillabazione
sca | là | re
pronuncia

(IPA): /skaˈlare/

etimologia
  • (aggettivo) dal latino scalaris che deriva da scalae cioè "scala"
  • (verbo transitivo) deriva da scala
  • (verbo intransitivo)deriva da scalo
sinonimi contrari proverbi e modi di dire
traduzione

traduzione

traduzione

traduzione

traduzione

traduzione

traduzione

traduzione

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.004
Dizionario italiano offline