-ismo
suffisso

-ismo m (pl: -ismi), anche -esimo (se dopo radice terminante in "an-"), -asmo (in casi rari)

  1. suffisso molto produttivo sia nell'italiano classico sia nell'italiano moderno e contemporaneo; si usa per derivare un nome comune astratto, talvolta usato in modo concreto, con un significato generale di stile, modo, forma d'essere, categoria d'essere; nello specifico:
  2. può derivare il nome di un movimento politico, religioso, culturale, artistico, e così via:
  3. può derivare il concetto di un comportamento o di un atteggiamento:
  4. può derivare una condizione fisica o fisiologica, specialmente se patologica:
  5. può derivare una caratteristica, uno stato, una relazione, e così via:
  6. può dare l'idea di trasformazione, come ad esempio in un rito, un fenomeno, e così via:
  7. può derivare il concetto di origine di una cosa, specialmente in linguistica:
  8. può derivare il nome di un assemblato o di un sistema:
  9. può derivare il nome di una disciplina sportiva, di una attività lavorativa, di un passatempo, e così via:
sillabazione
–ì | smo
pronuncia

(IPA): /ˈizmo/

etimologia

dal latino -ismus e dal greco -ισμός

sinonimi etimologia

Dal latino -ismus e dal greco -ισμός (-ismòs), significante stile, modo, forma, categoria d'essere

parole derivate termini correlati
  • ismo, -ista, -istico, -asta, -astico (aggettivale di -asmo)
traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.016
Dizionario italiano offline