amore
sostantivo

amore m sing (pl: amori)

  1. (sociologia) (psicologia) (antropologia) (sessualità) sentimento intenso e profondo di attrazione reciproca, che unisce una persona con un'altra e che può assumere nel corpo forma fisica e/o spirituale
  2. sentimento di viva affezione verso una persona che si manifesta col desiderio di procurare il suo bene ricercandone la compagnia
  3. (familiare) legame affettivo
  4. sentirsi appagato e felice aiutando qualcuno a soddisfare un bisogno o un piacere, singolare o del genere umano
  5. (per estensione) persona che manca e si desidera
    • andrò in vacanza con il mio amore
  6. (per estensione) bene a cui si è particolarmente affezionato
  7. (per estensione) complicità ed amicizia disinteressata per cui vi è rispetto ed accordo benevolo
  8. (per estensione) desiderare una o più cose buone e/o bene per qualcuno
  9. sentimento e/o emozione che suscitano anche intenzioni progettuali "costruttive"
  10. (per estensione) irrefrenabile benevolenza con passione tra uomo e donna, soprattutto nel matrimonio
    • un intenso amore ed un rispetto equilibrato fortificano molto anche la fede
  11. (senso figurato) pienezza intrinseca dell'affetto e della "sensibilità"
  12. percezione di misericordia e bene, anche verso qualcuno
  13. dono in gratuità e fedeltà
    • "amore in carità e perdono"
  14. passione sessuale e di affetto
  15. (per estensione) (senso figurato) dedizione consapevole e vigorosa
  16. (familiare) persona, in genere riferito a bambini piccoli, a cui si riesce a voler bene facilmente con un tenero e comprensivo sentimento innocente, in modo particolare quando docile, educata, simpatica, obbediente, divertente, ecc
  17. (familiare) in genere per/in matrimonio, persona amata tantissimo
sillabazione
a | mó | re

Innamoramento: inno - amor - rammento, ovvero "ricordarsi della musica che si ha dentro"

pronuncia

(IPA): /a'more/

etimologia

dal latino amor

sinonimi contrari parole derivate termini correlati proverbi e modi di dire
  • La giustizia è la forza dei re, la furbizia è la forza della donna, l'orgoglio è la forza dei pazzi, la spada è la forza del bandito, l'umiltà è la forza dei saggi, le lacrime sono la forza del bambino, l'amore di un uomo e una donna è la forza del mondo
  • amore di villeggiatura soltanto un mese dura: chi amori estivi si spengono facilmente
  • quando la fame entra dalla porta l'amore esce dalla finestra
  • amore di sé: come si amano gli altri, così non si dovrebbe essere troppo severo/a con sé stesso/a
  • amor proprio: allusione ad evitare cose degradanti
  • d’amore e d’accordo: in sintonia e con complicità
  • per amore o per forza
  • l'amore è il motore del mondo: ogni gesto amorevole ben accetto ha effetti indissolubilmente positivi e determinanti nella realtà
  • amore a prima vista: espressione utilizzata, talvolta in modo scherzoso, per indicare una simpatia tra un giovane ed una ragazza oppure tra un uomo ed una donna
  • amore platonico: gergalmente inteso non condiviso o non ancora dichiarato
  • amore malato: quando morboso e talvolta possessivo e/o violento
  • malato d'amore : quando qualcuno proprio non può rinunciare ad amare, persino facendo cose al di là della norma ma comunque buone ed accettabili
  • l'amore vince su tutto: al di là delle guerre e delle mancanze

    Innamoramento: inno- amor-rammento ricordarsi della musica che si ha dentro

traduzione



Questo testo è estratto dal Wikizionario ed è disponibile secondo la licenza CC BY-SA 3.0 | Terms and conditions | Privacy policy 0.003
Dizionario italiano offline